Carlo Loiodice
Il Fine Lettore

Logo UIC Parma-Club

Corso di Fine Reader - Lezione 5

1. Finestre.

Con quel che si è detto nelle conversazioni precedenti e con quello che ognuno di noi ha potuto appurare da solo soltanto scorrendo le tendine dei menu, possiamo già accingerci alla scansione di un documento lungo: nel nostro caso l'oggetto del desiderio è il libro.
Come si può facilmente appurare portandosi su
C:\Programmi\ABBYY FineReader 5.0 Pro\Batches
E aprendo una delle sottocartelle, FR numera e salva le pagine del vostro libro in formato immagine .tif, una o due pagine per scansione, a seconda che abbiate attivato o meno l'opzione "dividi pagine doppie" (menu/visualizza/opzioni, scheda 'scandisci/apri immagine').
Non appena FR avrà riconosciuto una pagina, la salverà in un altro file con lo stesso numero ma con estensione.frf.
Ma nel nostro lavoro noi faremo un uso poco frequente dell'informazione che vi ho appena dato. Tutto ciò infatti ha riscontro nell'interfaccia, con cui di preferenza lavoreremo.
Nella schermata che FR ci presenta all'avvio, se vi siete ricordati di disattivare l'eventuale finestra di benvenuto, compaiono un po' le solite cose: menu, barre, icone, ecc. Sorvolo su queste poiché rientrano nelle competenze generali di chi usa Windows. Mi soffermo invece sulle visualizzazioni specifiche di FR, che sono tre: il batch, l'immagine e il testo. Vi accediamo dal <menu/finestra> <alt+n>.

I. Quando vi accingete a produrre un nuovo lavoro, la prima cosa che dovete fare è creare un batch al quale darete un nome. Io, ad esempio, in questo momento ho messo sotto un romanzo appena uscito sul mercato. S'intitola "54", pubblicato da Einaudi e scritto collettivamente da quattro giovani scrittori sotto il nome di Wu Ming. Lo dichiaro alto e forte poiché nel frontespizio c'è scritto che "È consentita la riproduzione parziale o totale dell'opera e la sua diffusione per via telematica a uso personale dei lettori, purché non a scopo commerciale". [Bravi sti ragazzi, vero?]
Dunque ho creato un nuovo batch che ho chiamato "54" e prima di cominciare la scansione ho settato tutti i parametri che mi sono parsi adeguati. Questi sono stati salvati nella cartella
C:\Programmi\ABBYY FineReader 5.0 Pro\Batches\54
E saranno richiamati automaticamente quando apriremo il batch con <menu/file/apri batch>.
Immaginiamo ora di fare così:
a) scansioniamo e riconosciamo una pagina per verificare che tutto vada bene;
b) convinti del risultato, procediamo a scansionare una ventina di pagine rimandando il riconoscimento ad una fase successiva.

Adesso focalizziamo la finestra del batch con <menu/finestra/1 batch> (rapida <alt+1>). Scorrendo con le frecce, ci verranno letti dei numeri che corrispondono alle pagine scansionate e con l'invio ci porteremo sulla pagina prescelta. Per leggerla <menu/finestra/3 testo> <alt+3>.
Ed ecco la differenza che ci verrà davanti: il testo sarà leggibile solo nella prima pagina, poiché il riconoscimento delle altre non è stato ancora effettuato.
C'è un modo per sapere questo senza stare ad aprire e chiudere pagine?
Certamente, purché vi armiate di un minimo di pazienza.
<menu/visualizza/vista batch> <sottomenu/dettagli>.
Ora con Jaws attivate la prolissità di "tutti i grafici" e osservate. Il numero del grafico della prima pagina (pagina riconosciuta) è differente da quello delle altre (non riconosciute).
Se etichettate questi grafici, vi basterà scorrere con le frecce la lista delle pagine nella finestra batch per sapere se una pagina è stata riconosciuta o no.

II. Se dal solito <menu/finestra> scegliete <2 immagine> <alt+2>, per voi sarà come non aver fatto niente: infatti l'immagine visualizzata, in formato completamente grafico, sarà del tutto inaccessibile agli ausili e quindi pressocché inutile. Dico "pressocché" poiché c'è un caso in cui conoscere questo potrebbe esservi utile. Immaginiamo infatti che, trovandovi accanto una persona vedente ma inesperta, voi vogliate chiederle di confrontare il testo riconosciuto con l'originale. In questo caso siete voi che dovete sapere come far apparire sullo schermo il testo e l'immagine.

III. Della finestra testo (<menu/finestra/3 testo> o <alt+3>) potrei anche tacere: vi riporta il testo tal quale FR lo ha riconosciuto. La fluidità della lettura in questa modalità potrebbe essere ostacolata da alcuni fattori legati a problemi di zoom o di semplice visualizzazione.

2. Visualizzazioni.

Il <menu/visualizza> non merita spiegazioni approfondite, sia perché nella nostra pratica ne facciamo un uso relativo, sia perché chi usa altri programmi sotto Windows ne ha un'idea di carattere generale che lo sovviene anche in questo caso.
I comandi che ci interessano in questa fase ritengo siano due.
A. Di <menu/visualizza/vista batch> abbiamo già parlato un attimo fa. Ci presenta un sottomenu che, a parte la riga "personalizza" su cui non ci soffermiamo, ha altre due opzioni:
- "anteprima", con una iconcina interamente grafica della pagina;
- "dettagli", con le informazioni in forma di grafico etichettabile.

B. <menu/visualizza/finestre immagine e testo> ci presenta anch'essa un sottomenu dal quale sceglieremo cosa visualizzare esattamente. Saltando i preamboli, dico che l'opzione che ci interessa tenere attivata è <visualizza testo> <control+3>. In questo modo, se dalla finestra batch diamo l'invio su un numero di pagina, verrà immediatamente focalizzata la prima riga del testo riconosciuto corrispondente a quella pagina.

Postilla. Mi risulta che qualcuno ha già fatto confusione fra i comandi <alt+1,2,3> e <control+1,2,3>.
I comandi della prima serie hanno a che vedere con la focalizzazione, i secondi con la visualizzazione.
Mi spiego. Se digito <control+1>, ossia <menu/visualizzazione/visualizza immagine e testo>, sullo schermo saranno visibili sia l'immagine che il testo; ma poi, per andare sull'una o sull'altro, dovrò dare <alt+2> oppure <alt+3>, che corrispondono ai due comandi specifici del <menu/finestra>.
Riassumendo, la scelta più conveniente per noi se non lavoriamo assieme ad altri è <menu/visualizza/visualizzazione testo> <control+3>. Da qui poi ci sposteremo tra il batch e il testo con i comandi di finestra.

Lezione successiva
Lezione precedente
Indice del Corso

Torna indietro
Torna alla Home Page

Scrivi alla redazione del sito



[ Copyright 1999 - 2002 UIC Parma-Club ]